Total War: Thrones of Britannia - I Norman Knights sono entrati, gli agenti e gli insediamenti al suolo sono fuori

Total War: Thrones of Britannia

Cosa significa essere una Saga di Total War? Gli sviluppatori Creative Assembly hanno pubblicato spin-off indipendenti e mirati dai loro giochi che abbracciano un'epoca sin da Napoleone, ma ad aprile Thrones of Britannia li lancerà come serie ufficiale.

Abbiamo avuto la possibilità di giocarci due volte ora, e apporta una serie di cambiamenti audaci: non ci sono più agenti e c'è un focus ispirato a Warhammer nel raccontare storie del periodo, per citarne solo due. Abbiamo parlato con il game director Jack Lusted e il community manager James Givens di cos'altro c'è di nuovo in Thrones.



Impara come Thrones of Britannia rinnova il modello Total War .



LunatixOnline: In che modo le tattiche del periodo di tempo, come il muro di scudi, influenzeranno le battaglie in Thrones of Britannia?

Jack Lusted: Piuttosto che essere un'abilità specifica, abbiamo cambiato il modo in cui si comportano le unità che possono usarla, in modo che si sentano come se avessero uno scudo in ogni momento. Hanno una spaziatura molto più densa, le distanze di carica sono molto più brevi, quindi hai quella sensazione di un improvviso afflusso di scudi l'uno contro l'altro.



Significa che non possono fare cose come la formazione libera, quindi l'unico modo in cui possono proteggersi è usare un'abilità chiamata castello scudo. Quindi rialzano i loro scudi per proteggersi dai missili. Significa che hai battaglie in cui queste unità da mischia molto dense e compatte formano uno scudo per le tue truppe missilistiche, e stai cercando di manovrarle in una linea il più coerente possibile.

Molte delle formazioni che abbiamo ora hanno rimosso lo spazio tra le truppe da mischia, così puoi ottenere un bel muro solido di truppe in corso. Poiché le unità a muro con scudo sono piuttosto difensive, se hai appena ottenuto una partita di rettifica frontale pura, le battaglie possono andare avanti per molto tempo, perché ci sono ragazzi con grandi scudi che combattono tra loro. Poche persone moriranno.

Quindi dipende dal giocatore - fiancheggiando, usando missili e cose del genere - cercare di sbloccare la situazione e inseguire il nemico dal campo. Ciò significa fanteria con ascia per i vichinghi, che non hanno un calvario molto forte. Poiché la tua fanteria con ascia è spesso armata con asce a due mani, non hanno scudi e questo significa che sono abbastanza vulnerabili ai missili nemici. Vuoi che siano la tua forza di fiancheggiamento o che perforino la linea nemica.



Total War: Thrones of Britannia

Come si confronta con i precedenti giochi storici di Total War in termini di ritmo?

Jack Lusted: Puntiamo a che le battaglie durino in media dai 12 ai 15 minuti, quindi è un po 'più a lungo di quelle di Atilla.

Le battaglie di Warhammer erano più veloci di così. Cosa determina il ritmo delle battaglie in un gioco Total War?

Jack Lusted: Dipende molto dal titolo e dal suo bilanciamento. Shogun 2 ha avuto battaglie piuttosto veloci, ma non tendi a vedere le persone commentare molto, perché penso che si adattasse molto bene al bilanciamento per cui abbiamo cercato. Alla fine, proveremo a farci sentire bene per il periodo e inQuestoperiodo - con i muri di scudo, sai - vuoi quella sensazione di combattimento che si trascina per un po ', quel macinare tra due forze.

Il combattimento navale è tornato. Come funzionerà questa volta?

Jack Lusted: È simile a com'era ad Attila. C'è una selezione ridotta di tipi di navi, non abbiamo navi sputafuoco, come c'erano ad Attila per i romani orientali, e non tendi a speronare molto - le navi lunghe non erano davvero costruite per questo. L'attenzione è concentrata sull'avvicinamento e sull'imbarco, con navi missilistiche che forniscono supporto.

Come si confrontano le battaglie d'assedio con Warhammer e Attila? Abbiamo sentito che ci sarà una grande varietà di mappe.

Jack Lusted: Gli assedi sono molto più simili ad Attila che a Warhammer in quanto c'è l'intero insediamento sulla mappa. Quello che abbiamo scelto è la più ampia varietà possibile di mappe d'assedio, quindi ci sono 16 diversi tipi di mappa modellati su vari insediamenti storici. Ce ne sono di basati su Winchester, Dublino, Dunottar, Birkhead: ce n'è un'intera varietà e ottieni un aspetto grafico molto diverso e layout geografici.

Quindi devi affrontare ogni insediamento in modo diverso. Ce n'è uno che ha due pareti di roccia su entrambi i lati dell'ingresso, quindi devi combattere per farti strada attraverso di lì, o provare ad entrare dal mare. Oppure ci sono lunghe mura romane che puoi attaccare.

La grande differenza in termini di come giocano è la mancanza di artiglieria. C'è l'artiglieria nel gioco, ma è molto raro, quindi la maggior parte delle volte sei bruto forzando i tuoi assedi - stai abbattendo i cancelli, stai usando le tue torri d'assedio per superarli - possono essere affari molto sanguinosi. E c'è un bel po 'di manovra in quegli insediamenti: non sei solo per strade strette, hai spazio per fiancheggiarti e impegnarti in risse più grandi all'interno delle mura.

Total War: Thrones of Britannia

Cosa ti aspetti di vedere nella scena multiplayer?

Jack Lusted: Sarà molto interessante vedere quali strategie escogiteranno le persone. I giocatori multiplayer trovano sempre un modo interessante per prendere il tuo equilibrio e spingerlo in modi molto strani. Sono sicuro che ci sei abituato con il tuo background, James.

James Givens: Sì, decisamente. Le persone lo giocheranno sempre nel loro modo unico. Molte persone abbracciano maggiormente l'aspetto del gioco di ruolo. E poi ci sono persone che preferiscono giocare campagne testa a testa piuttosto che campagne cooperative - le campagne testa a testa sono esilaranti - ma alcune delle migliori esperienze di Total War che io abbia mai avuto sono passate attraverso questo. Mettersi di fronte a un giocatore umano rende molto più gratificante quando lo schiacci.

Ma, allo stesso tempo, penso che vedremo molte più persone concentrarsi sugli elementi di gioco di ruolo di questo film. Ad esempio, stavamo parlando nella presentazione della possibilità di far evolvere il tuo regno, cambiandolo da questa fazione agli anglosassoni, o all'Inghilterra, sai? Quella sensazione di progressione, come se fossi davvero tu a unirla. In precedenza avresti semplicemente dipinto la mappa del tuo colore, il che va bene, ma ora hai la sensazione che ti stai effettivamente evolvendo mentre comprendi una parte maggiore del paese che stai conquistando. Penso che questo farà sì che le persone continuino a spingere per unire sempre di più il paese.

L'unica fazione di cui non abbiamo visto molto sono i Viking Sea Kings. Cosa puoi dirci della loro meccanica?

Jack Lusted: la vittoria del loro regno dipende dai porti. Riguardano il controllo del mare, quindi devono controllare un certo numero di porti per farlo. Le condizioni di vittoria del regno variano a seconda dei gruppi di fazioni: gli inglesi si occupano di possedere determinati insediamenti, i gallesi di possedere determinate province. I regni gaelici si basano sull'avere un certo numero di vassalli e il Grande esercito vichingo sta distruggendo un certo numero di fazioni. Quindi ogni vittoria gioca nel tema di quelle fazioni.

I Viking Sea Kings sono abbastanza divertenti. Le loro unità sono immuni al mal di mare, quindi puoi davvero sfruttare quel vantaggio nella campagna nelle battaglie navali. Sono anche immuni all'attrito in alto mare: abbiamo dipinto molte aree di attrito in alto mare sulla mappa, perché la tua flotta può spostarsi il doppio [del tuo esercito]. Quindi i Viking Sea Kings possono muoversi molto più velocemente, nel mare interno dell'Irlanda e cose del genere, e attaccare i luoghi più liberamente di altre fazioni che, se provassero la stessa cosa, perderebbero molte truppe.

Total War: Thrones of Britannia

Che aspetto ha la vittoria finale?

Jack Lusted: Una volta che hai completato una delle lunghe vittorie, ottieni eventi che parlano di come le persone all'estero guardano con invidia al tuo regno: hai costruito questa terra ricca e prospera e forse vogliono prenderla per se. Quindi ottieni una piccola catena di eventi e quindi possono apparire uno o più eserciti invasori. La posizione in cui ti trovi sulla mappa della campagna determinerà chi apparirà. La tua difficoltà è anche un fattore in chi si presenta: più difficile è la difficoltà, più invasori. Quindi, una volta sconfitti, vinci quella vittoria finale.

Quali fazioni attaccheranno?

Jack Lusted: norvegesi, normanni e danesi possono entrare, e se sei su Legendary ottieni tutti e tre.

Quindi è ispirato all'invasione normanna del 1066?

Jack Lusted: Certamente è stata una delle ispirazioni, ma non volevamo costringere i giocatori a farloappenafacendo 1066. Volevamo che riflettesse te, perché si tratta di questo gioco di ruolo e di questa storia dinamica. Volevamo che la fine dei giochi riflettesse questo, quindi dovrebbe essere come: 'beh, ho conquistato la maggior parte del sud, sono arrivati ​​i Normanni. Ho conquistato la maggior parte del nord, sono arrivati ​​i norvegesi. Sono nelle Midlands, i danesi sono entrati '. Quindi riflette maggiormente ciò che stai facendo nella campagna e si inserisce come un bel capitolo finale.

Che aspetto hanno gli invasori in termini di roster e meccanica? Si basano sulle fazioni del gioco?

Jack Lusted: I norvegesi e i danesi condividono molte unità con i predoni vichinghi esistenti che vedrai nella campagna. I Normanni hanno il loro roster, molto più che 1066: hanno i cavalieri! Beh, dovrei dire che i loro cavalieri non sono cavalieri dell'alto medioevo con le lance. Correranno ancora contro uno scudo e lo colpiranno e diranno: 'ohhh, meglio non provarci'.

Total War: Thrones of Britannia

Perché hai deciso di farla finita con gli agenti?

Jack Lusted: Gli agenti producono sempre molte discussioni, sia positive che negative, quindi stiamo solo esplorando modi diversi di gestirla. Warhammer ha i suoi eroi, che penso funzionino molto bene: possono essere incorporati nei tuoi eserciti, possono essere questi personaggi davvero potenti sul campo di battaglia. Ma quel tipo di soluzione non funziona per Thrones perché avere un solo ragazzo sul campo di battaglia & hellip; beh, moriranno, molto rapidamente.

Invece, abbiamo cercato di fonderli con i generali, in modo che questi personaggi - che volevamo essere importanti - diventassero più importanti grazie a ciò che possono fare. Quindi prendi un tizio con un saccheggiatore di alto livello, ferma il rifornimento degli eserciti nemici. Prendi un sacerdote di alto livello su un generale, causerà la diserzione negli eserciti nemici.

Alcuni si trovano anche su edifici: costruisci una catena di guarnigioni e gli eserciti nemici si spostano della metà in quella provincia. Quindi si tratta di spostare quel gameplay in altre aree e renderle più importanti, in modo che se perdi il tuo generale con tutti questi fantastici bonus, devi inserire un principiante che non sarà così bravo. Questo è un duro colpo e si aggiunge alla storia di quella campagna.

Anche il radere al suolo e la ricolonizzazione degli insediamenti è stato tagliato, giusto?

Jack Lusted: Sì. I vichinghi non bruciarono davvero le cose a terra - volevano che fosse lì, così quando tornarono cinque anni dopo, avrebbero potuto prendere di nuovo l'oro.

Questi cambiamenti sono solo perché è un gioco della Saga nell'invasione vichinga o Total War sta diventando più sperimentale come serie?

Jack Lusted: Un titolo della Saga ci consente sicuramente più libertà di sperimentare in quel modo, a causa della natura molto focalizzata di esso. Ma cambiamo sempre le caratteristiche di Total War, da gioco a gioco - non ci piace pensare a questo insieme monolitico di regole al di fuori di: 'c'è una campagna e ci sono battaglie'. È sempre fondamentale avere le funzionalità giuste per ogni gioco, quindi continuerà a cambiare.

Total War: Thrones of Britannia

Sei preoccupato che il vecchio motore Attila possa scoraggiare alcune persone?

Jack Lusted: Non credo. Voglio dire, molte delle aree in cui Warhammer lo ha portato avanti sono cose che si adattano alla sua ambientazione, come i grandi punti di riferimento della campagna. Non possiamo avere montagne di teschi giganti nella Gran Bretagna del primo medioevo - non si adatta perfettamente al periodo!

Ma penso che sia fantastico. Certo, ci sono somiglianze, più o meno allo stesso modo in cui Rome 2 condivideva alcune somiglianze con Attila, o Fall of the Samurai condivideva alcune somiglianze con Shogun 2. Ma entri in quella campagna, guardi i dettagli, vieni ingrandito, ed è qualcosa che sembra fresco e diverso. Se una leggera somiglianza spegne le persone, allora non hanno ascoltato le nuove funzionalità o nessuno degli altri enormi cambiamenti presenti. Questo non è Attila; questo è il trono.

Come ti aspetti che si esibirà Thrones rispetto a un titolo di Total War che abbraccia un'epoca?

Jack Lusted: Le nostre aspettative per i nostri titoli più piccoli non sono mai così grandi come con i nostri tentpoles. Penso che sia giusto confrontare questo con Fall of the Samurai, o Attila. È più o meno lo stesso prezzo, è qualcosa che, penso, piacerà ai fan e ai nuovi giocatori.

Stai facendo un sacco di Total War in questo momento. Sei preoccupato per la saturazione del pubblico?

Jack Lusted: Continuiamo a produrre sempre di più e le persone continuano a comprarlo. Quando raggiungeremo quel punto di saturazione, ci preoccuperemo, ma non l'abbiamo ancora raggiunto!

Thrones of Britannia uscirà il 19 aprile. Dai un'occhiata al Pagina di Steam di Thrones of Britannia per più.