Il sistema di loot box di Overwatch non è così innocente come sembra

overwatch s loot box system isn t

Forziere di Overwatch

Overwatch è diventato rapidamente il nome più famoso in circolazione quando si tratta di eventi a tema, e il ritorno di Halloween Terror nel 2017 è stato uno dei più eccitanti.



Vuoi sapere esattamente come funzionano le loot box di Overwatch? Noi abbiamo un enorme ripartizione con statistiche e numeri solo per te .



Ansioso di mettere le mani su alcune chicche spettrali, ho acceso Overwatch nell'ottobre dello scorso anno per aprire il primo loot box gratuito a una vista sfortunata, se prevedibile: quattro misere immagini, due per il mio profilo e due per il muro. Nessuna nuova pelle spettrale, nemmeno l'oro di gioco, niente. Con ciò, il mio entusiasmo era morto - un duro promemoria che Overwatch è ancora legato a un sistema di drop senza gioia.

Cultista di Overwatch Zenyatta



Con l'uscita di Middle-earth: Shadow of War e Star Wars Battlefront 2 di recente, su Internet è stata dominata un'accesa discussione sul valore e sui limiti dei sistemi di loot box. Il motivo è che questi giochi ti vendono effettivamente maggiore potenza per il tuo personaggio in cambio di denaro reale attraverso loot box: stiamo parlando di potenziamenti che influenzano il gioco come nuovi potenti orchi o armature più forti per caccia stellari.

E quindi abbondano le discussioni sul fatto che questo possa essere classificato come gioco d'azzardo - agli occhi della legge, non può , almeno non ancora - e l'etica di piegare l'equilibrio del gioco a favore delle microtransazioni. Ma le loot box sono state un problema più a lungo di quanto la discussione attuale lascia intendere. Dai un'occhiata a Overwatch, che può essere considerato il gioco che ha reso popolari le loot box nei giochi per PC a prezzo pieno quando è uscito lo scorso anno, e puoi vedere le radici del problema.

Scatole di bottino di Shadow of War



Rispetto a Shadow o War e Battlefront II, Overwatch sembra praticamente innocuo: una fornitura costante di quattro oggetti cosmetici casuali rilasciati ogni nuovo livello - all'incirca ogni quattro o cinque partite - non è particolarmente rivoluzionaria. Sfortunatamente, i limiti di questo sono riusciti a esaurire la mia eccitazione per nuovi contenuti e, in una certa misura, per giocare al gioco stesso.

Quando i giochi implementano i cosmetici creano potenti strumenti per l'espressione del giocatore. Overwatch ha un cast colorato di personaggi diversi e la possibilità di personalizzare il tuo eroe preferito è una delle sue caratteristiche più soddisfacenti. Posso accettare o abbandonare l'aspetto standard di D.Va, ma data l'opportunità di trasformarla in una polverosa perduta, diventa improvvisamente una delle mie preferite. Dalla scelta del cappello più buffo in Team Fortress alla perfetta trasmutazione in World of Warcraft, c'è molto da dire sul valore dell'espressione del giocatore attraverso le immagini, e Overwatch ha alcuni degli abiti e delle animazioni più creativi e ben realizzati in circolazione.

Hai una grande idea di chi sia una persona da come veste il suo eroe, ma, allo stato attuale, i mezzi per farlo sono limitanti e rimuovono quasi tutto il ruolo del giocatore dall'equazione. Senza alcun modo per effettuare un acquisto diretto per un particolare costume o emote, è impossibile avere alcun controllo reale sullo stile unico del tuo elenco senza lunghi periodi di gioco o senza aprire il tuo portafoglio. Lanciare una serie di oggetti ogni poche partite va bene - è un ottimo modo per incentivare il gioco continuato - ma non c'è spazio per lavorare verso qualcosa di più sostanziale, ad eccezione, forse, dello sblocco di armi d'oro. Un vestito in Overwatch rappresenta raramente il gusto personale di qualcuno o uno spettacolo della sua esperienza. Se qualcuno indossa una skin non predefinita, è probabile che sia dovuto alla fortuna del sorteggio e non perché lo volesse davvero.

L'unica grazia salvifica, se così si può chiamare, è pagare gli oggetti con l'oro, ma è frustrantemente sottoutilizzato. Per ogni goccia duplicata, e talvolta al posto di una, viene regalata una piccola quantità di oro. Il tasso di duplicati, combinato con il basso valore dell'oro dato e il prezzo elevato di qualsiasi cosmetico degno di nota, rendono questo sistema del tutto insoddisfacente. Ma c'è spazio per espandersi: laddove il sistema attuale non dispone di mezzi affidabili per macinare, avere l'oro in calo dopo le partite e le vittorie farebbe molto per creare un migliore senso di progressione. L'altra opzione, ovviamente, sarebbe quella di consentire l'acquisto di oro con denaro reale, ma ciò sconvolgerebbe l'intero punto di avere scatole di bottino.

Bottino di Halloween di Overwatch

Il sistema di loot box di Overwatch è un problema per lo più tenuto lontano da un gioco altrimenti fantastico e ben progettato. In definitiva è irrilevante, ma non c'è alcun segreto sul motivo per cui esistono: alimentare i giocatori con gocce casuali lo è rendendo gli sviluppatori di giochi una morte . Inevitabilmente, il successo di sistemi basati sul denaro come questo si sta insinuando in sempre più giochi che sono meno interessati a mantenere separate le sessioni di gioco e i negozi con denaro reale. Mentre altri giochi si avvicinano al confine etico di questo tipo di transazioni, Overwatch si pone come un promemoria sicuro, anche se dispiaciuto, che le loot box non sono divertenti: sono progettate semplicemente per generare denaro e sostenere artificialmente l'interesse dei giocatori.

Questa funzione è stata originariamente pubblicata il 16 ottobre 2017. Puoi leggere ulteriori informazioni su Overwatch Qui .