Data di rilascio della GPU Intel Xe, specifiche della scheda grafica Intel e prestazioni

intel xe gpu release date

Intel è pronta a fornire schede grafiche discrete effettive a metà del 2020, ma AMD e Nvidia dovrebbero essere preoccupate?

Scheda grafica Intel Xe DG1

La GPU Intel Xe rappresenta la prima incursione dell'azienda nella grafica discreta dal progetto Larrabee di molti anni fa. Ma dimentica che, non soffermiamoci sul passato, questo è un nuovo brillante futuro per le schede grafiche Intel e ora abbiamo visto la prima scheda grafica Xe DG1 nella carne. È potenzialmente un nuovo brillante futuro anche per i giocatori di PC in quanto significa che avremo un vero terzo giocatore nel mercato delle GPU e questa può essere solo una buona cosa.



La GPU Intel Xe è stata effettivamente annunciata lo scorso agosto tramite un tweet promettente 'Libera la nostra grafica' con una scheda grafica discreta nel 2020. Ma è stato solo a dicembre 2018, in occasione dell'Architecture Day dell'azienda, che abbiamo scoperto il nome effettivo che Intel aveva scelto per la sua nuova impresa GPU: Xe.



Non ha rivelato molto sulla tecnologia grafica sottostante all'evento, oltre al fatto che è pronunciato X-E, e non Zee come non posso fare a meno di fare. Questo è il problema quando hai sia Xe che Xeon nel tuo portafoglio di prodotti e non segui la stessa fonetica & hellip;

Ma questo non significa che non conosciamo un bel po 'del nuovo ingresso nel mercato delle schede grafiche per PC. Bene, abbiamo almeno alcune voci scurrili, alcune fughe di notizie autentiche, alcune informazioni direttamente dalla grande 'zilla stessa e alcune stime plausibili per stuzzicare i nostri appetiti per ciò che quest'anno ha da offrire.



Sì, Intel rilascerà una scheda grafica dedicata per il mercato dei giochiquest'anno,e sembra il file primi campioni di ingegneria sono già in viaggio anche per gli sviluppatori. Il primo La scheda Intel Xe è persino apparsa in un database di benchmarking grafico online per dimostrare che può effettivamente accendersi. Per quelli di noi che hanno aspettato la debacle di Larrabee è piuttosto eccitante poterlo dire.

Statistiche vitali

Data di rilascio di Intel Xe
Lo stiamo pensando. tra un tweet di Raja Koduri e alcune 'fonti interne'. Stiamo guardando a una versione dell'estate 2020 per le nuove schede grafiche Intel Xe discrete.

Specifiche del veicolo Intel
Intel ha annunciato tre distinte microarchitetture per la famiglia di GPU Xe. Ci saranno Xe-LP, Xe-HP e Xe-HPC che copriranno il silicio grafico Intel da chip integrati ed entry-level, fino all'elaborazione exascale ad alte prestazioni. Sembra probabile che le GPU Xe iniziali saranno in gran parte basate sugli elementi costitutivi messi in atto dall'architettura grafica Ice Lake Gen11. E ci aspettiamo prima un chip 96 EU Xe-LP DG1, con 128 parti EU, 256 EU e 512 EU Xe-HP che seguiranno i mercati degli appassionati e dei data center.



Prestazioni Intel Xe
Non si sa molto sulle potenziali prestazioni delle nuove schede grafiche Intel, ma le GPU Gen11 con solo 64 EU sono in grado di giocare a 720p decenti. Quindi, con molte volte quella cifra, Intel Xe potrebbe essere delle carte veramente competitive. Se registrano abbastanza in alto & hellip;

Prezzo Intel Xe
Spanning entry-level, fascia media e fascia alta, stai guardando una gamma di prezzi delle schede grafiche potenzialmente da $ 200 fino a $ 1.000 & hellip; a seconda di quanto sia potente quella 512 EU card.

Raja Koduri vuole i giochi

Qual è la data di rilascio di Intel Xe?

La nostra migliore ipotesi per la data di rilascio di Intel Xe è giugno 2020. Ciò si basa su un paio di cose con Raja Koduri, il popolare volto pubblico della rinnovata spinta di Intel nel mercato delle schede grafiche discrete, che ha twittato un'immagine che è ampiamente ritenuta una sorta di della finestra di lancio, così come un'altra fonte che suggerisce una versione di metà 2020.

Il CEO di Intel, Bob Swan, ha annunciato che la prima scheda Xe discreta, DG1, ha ha completato il test di accensione e i primi kit di sviluppo sono stati elencati in Banca dati CEE . Quindi le cose si stanno decisamente muovendo, e si spera che questo significhi anche che sono sulla buona strada.

Raja Koduri era un tempo il maestro dell'ingegneria delle GPU di AMD, prima di cambiare fedeltà verso la fine del 2017. Dopo aver preso un periodo di congedo dopo il lancio di Vega, ha annunciato la sua decisione di lasciare AMD 'per perseguire la mia passione oltre l'hardware', una ricerca che ha richiesto lui direttamente tra le braccia di Intel e del suo hardware & hellip;

Ora è a capo del gruppo Core and Visual Computing dell'azienda e sta portando avanti la causa delle GPU discrete. Il gioco di parole è completamente inteso, con Raja ha recentemente twittato una foto della sua Tesla con una nuova targa con la scritta 'THINKXE'.

La piccola pepita che ha indotto le persone a citarlo come un teaser della data di uscita è la data di scadenza che si legge giugno 2020. Potrebbe benissimo essere una coincidenza e Koduri potrebbe semplicemente mostrare sia le sue credenziali ecologiche che l'amore per una targa personalizzata, o potrebbe essere un piccolo cenno al futuro della grafica Intel.

Poi un successivo Rapporto DigiTimes ha citato 'fonti del settore' che rivendicavano una data di rilascio di Intel Xe a metà 2020 e che sembra coincidere abbastanza bene anche con la presa in giro di Raja.

Nel caso ti stessi chiedendo quanto saranno brillanti queste GPU discrete, Raja Koduri ti ha coperto. Eccolo in posa con quello che sembra un wafer per GPU Intel Xe.

Sappiamo anche che Intel prevede di espandersi nel mercato dei data center con Xe nel 2021 dopo il lancio del suo Ponte Vecchio GPU negli Stati Uniti Supercomputer Aurora del Dipartimento dell'Energia .

Veicolo di sviluppo software Intel Xe DG1

Quali sono le specifiche di Intel Xe?

Intel ha annunciato che ci saranno tre distinte microarchitetture GPU per Xe, che coprono l'intera gamma di chip dal più basso del pool integrato, fino ai supercomputer ad altissime prestazioni.

'Queste tre micro architetture', afferma il produttore di chip, 'consentono a Intel di scalare l'architettura Xe dalle applicazioni mobili a basso consumo (Xe-LP) fino alle applicazioni HPC exascale (Xe-HPC)'.

Nonostante abbia mostrato la carta del veicolo di sviluppo software al CES 2020, non sono state divulgate ulteriori informazioni sulle specifiche. Ma il DG1 è sicuramente il 96 Parte UE che è stata recentemente confermata nei documenti di registrazione CEE per i nuovi kit per sviluppatori in uscita.

Sebbene si sia parlato di GPU Intel Xe costruita da zero, Gregory Bryant di Intel ha spiegato che le sue prime schede discrete saranno costruite dagli elementi costitutivi del suo IP grafico esistente. E questo significa che ci aspettiamo il La tecnologia Xe è essenzialmente la GPU Gen11 l'architettura dei nuovi processori Ice Lake scritta in grande.

Anche se al DevCon di recente si è parlato di più delle nuove architetture GPU, con menzione di una larghezza vettoriale variabile per il design Xe. Sembra un po 'il modo in cui la nuova architettura RDNA di AMD è stata progettata per offrire sia un throughput elevato che un'enorme quantità di parallelismo.

Larghezza del vettore variabile Intel Xe

Il modo in cui è progettato l'attuale silicio grafico Intel significa che è composto da un numero di unità di esecuzione (EU) disposte in gruppi di otto con alcune risorse condivise. Questa è chiamata sottosezione e ci sono otto di queste sottosezioni raggruppate per formare una sezione completa, che condivide la cache L3 e il backend raster. Questo trucco 8 × 8 è ciò che dà alla GPU Gen11 di Ice Lake il suo conteggio completo di 64 unità di esecuzione.

Se guardi il design di uno slice, almeno in superficie, i diagrammi a blocchi lo fanno assomigliare molto a un cluster di elaborazione grafica (GPC) di una delle recenti GPU di Nvidia. Per la sottosezione leggere SM e per l'UE leggere CUDA core. Ciascuna delle unità di esecuzione di Intel contiene una coppia di unità logiche aritmetiche (ALU), che supportano sia le operazioni in virgola mobile che quelle intere, mentre i core Nvidia CUDA contengono un'unità FP fissa e un'unità INT. In questo senso, il design della GPU di basso livello di Intel è più vicino al Graphics Core Next di AMD o alle unità di esecuzione Navi RDNA.

Architettura GPU Intel e Nvidia

Sono bestie diverse - e confrontare il conteggio delle unità di esecuzione di Intel con i core CUDA, o core RDNA, è un po 'un confronto tra mele e arance e melograno - ma puoi vedere come Intel potrebbe riunire più slice per creare più grandi, più potenti chip grafici con il design esistente.

A luglio Intel ha pubblicato una versione per sviluppatori dei suoi driver grafici che presentava una serie di nomi in codice diversi. È stato rapidamente rimosso, ma questo è il modo in cui gli interwebs, un utente su Forum di Anandtech li ha pubblicati tutti. Le voci chiave dal punto di vista di Intel Xe sono quelle sotto le intestazioni DG1 e DG2.

  • iDG1LPDEV = 'Grafica Intel (R) UHD, Gen12 LP DG1' 'gfx-driver-ci-master-2624'
  • iDG2HP512 = 'Grafica Intel (R) UHD, Gen12 HP DG2' 'gfx-driver-ci-master-2624'
  • iDG2HP256 = 'Grafica Intel (R) UHD, Gen12 HP DG2' 'gfx-driver-ci-master-2624'
  • iDG2HP128 = 'Grafica Intel (R) UHD, Gen12 HP DG2' 'gfx-driver-ci-master-2624'

Questo ora sembra essere correlato alle GPU Xe-LP e Xe-HP, che spaziano dall'integrato ed entry level DG1 alle schede DG2 di livello professionale e appassionato.

Da ciò sembra che la GPU Xe discreta iniziale (DG1) sarà una versione a basso consumo con la stessa struttura essenziale del chip integrato all'interno dei prossimi processori Tiger Lake. Ciò porterebbe a 96 UE, come mostrato all'inizio Elenco database CompuBench per le patatine.

Intel ha promesso che è La grafica di Tiger Lake raddoppierebbe le prestazioni delle sue attuali GPU Ice Lake, e ciò indicherebbe una scheda discreta entry-level con prestazioni di gioco 1080p / 60fps. O almeno questo è quello che ha detto Intel Japan.

Gli elenchi DG2 sono più promettenti, tuttavia, anche se non siamo sicuri se questa rappresenta una versione di seconda generazione di Xe da rilasciare dopo il 2020 non siamo sicuri. Spero che siano solo le carte che riempiono il resto dello stack di schede grafiche Xe.

L'interpretazione generale del codice è che si tratta della versione ad alta potenza (HP) della grafica Intel Gen12 e della versione della grafica discreta (DG). Ciò significherebbe che fanno riferimento a tre diverse schede grafiche Intel Xe. Il numero finale alla fine del nome in codice può essere visto come il conteggio UE totale di quella particolare GPU e si basa sulla sintassi Intel standard per i nomi in codice esistenti.

Ciò significherebbe che avremo una scheda di fascia bassa da 128 UE, che offre il doppio del silicio rispetto a quello offerto nell'attuale hardware per GPU integrato Ice Lake. Sarebbe una GPU Intel Xe con un paio di sezioni grafiche complete nella sua composizione, e quindi la parte 256 EU di fascia media verrebbe con quattro sezioni per creare la sua GPU.

In cima allo stack Intel Xe ci sarebbe quindi un chip 512 EU, con otto singole sezioni di bontà grafica, e questo potrebbe renderlo davvero una GPU molto potente. Finché Intel può raggiungere velocità di clock elevate per il suo silicio grafico & hellip;

Piastra posteriore per GPU per auto Intel

Qui sta il problema. Se le schede grafiche Xe discrete di Intel funzionano ancora alla stessa velocità di clock di 1,1 GHz dei loro fratelli CPU integrati, faranno fatica a essere competitivi con il silicio grafico che esce da AMD o dalla GPU Skunkworks di Nvidia. La speranza è che, poiché la GPU Xe non deve far fronte alle limitazioni termiche di un ulteriore gruppo di core della CPU seduti guancia a guancia con essa, sarà in grado di funzionare più velocemente dei chip integrati.

Ora, uno dei problemi con il processo a 10 nm di Intel, e parte del motivo per cui non abbiamo ancora visto nessuna CPU desktop a 10 nm, è che fanno fatica a raggiungere il tipo di frequenze che possono fare i processori Intel a 14 nm. Le GPU non devono necessariamente avere un clock fino a una CPU a 5 GHz, ad esempio, quindi non sarebbe oltre i confini della possibilità per i chip Xe di battere intorno ai segni di 1,7 GHz o 1,8 GHz, o potenzialmente anche 2 GHz.

In termini di cache offerta, ogni fetta di Ice Lake ha 3 MB di cache L3 e 512 KB di memoria locale condivisa. Distribuiscilo su una potenziale GPU a otto sezioni e stai guardando 24 MB L3 e 4 MB di condivisione. Non sappiamo ancora quale soluzione di memoria video Intel potrebbe utilizzare per le sue schede discrete, ma Koduri ha affermato in un'intervista redatta che non sarebbe necessariamente limitata a GDDR6, ma che Intel potrebbe anche abbinare le sue nuove GPU con il più costosa memoria a larghezza di banda elevata (HBM).

E sappiamo tutti quanto bene sia andato con i tuoi progetti Vega, eh Raja?

AMD ha saltato Vega per Radeon Image Sharpening

Ma Intel ha rilasciato alcuni chiarimenti sull'intervista ora rimossa suggerendo che Koduri aveva fatto riferimento a una potenziale parte di data center di fascia alta per un potenziale progetto HBM. Questo ha più senso e significa che probabilmente vedremo la configurazione GDDR6 standard sia per le schede grafiche Xe di classe entry-level che per quelle degli appassionati.

Da parte di Intel, ha affermato che la sua generazione a 7nm inizierà con una GPGPU per datacenter Xe costruita utilizzando la tecnica di stacking Foveros. Questo è probabilmente dove sono finiti i sogni HBM di Raja. Da allora la società ha annunciato che verrà chiamata questa GPU Ponte Vecchio - dopo quel super vecchio ponte in Italia.

Ponte Vecchio è solo una 'microarchitettura' all'interno dell'ombrello dell'architettura Intel Xe. Altri usi per Xe includono schede di gioco, mobili e workstation, che utilizzano tutti diversi loadout della stessa tecnologia sottostante.

'Non stiamo rivelando oggi tutti i dettagli sulla costruzione di Ponte Vecchio', afferma Ari Rauch, VP di architettura, grafica e software, durante una chiamata preliminare su Intel Xe. 'Ma si può presumere che questo dispositivo sfrutti tutta la più recente e più grande tecnologia di Intel: la tecnologia di memoria 2D / 3D è disponibile. Non posso confermare, ma c'è molta tecnologia racchiusa in questo fantastico dispositivo '

Il modo in cui le singole sezioni saranno collegate è ancora oggetto di discussione. C'è la possibilità che Intel adotti l'approccio chiplet e crei ogni fetta come un singolo pezzo di silicio. Ciò ridurrebbe la complessità, e quindi i costi, aumentando potenzialmente anche i rendimenti & hellip; qualcosa con cui la tecnologia a 10 nm ha lottato in passato.

Ma collegare le sezioni insieme, sia in forma chiplet che monolitica, sarà vitale nel quadro finale delle prestazioni di gioco complessive.

Scheda grafica Intel Xe DG1

Come funzioneranno le GPU Intel Xe?

Le attuali 64 GPU EU Ice Lake sono in grado di raggiungere livelli decenti di prestazioni di gioco a 720p. Possono persino offrire un minimo di divertimento a 1080p, anche se a frame rate piuttosto più staccato. Raddoppia, quadruplica o addirittura ottuplica l'hardware in quelle GPU integrate e dovresti guardare a prestazioni di gioco significativamente maggiori su tutta la linea.

Abbiamo visto il primo prototipo DG1 eseguire Destiny 2 abbastanza bene, anche se non sappiamo quale fosse la risoluzione o le impostazioni. Ma abbiamo anche verificato la parte 96 EU che esegue Warframe a 1080p Low e lì stiamo guardando intorno al segno di 30fps.

Il punto in cui alla fine si schiereranno contro la concorrenza verde e rossa dipenderà dalla velocità con cui i chip possono funzionare, quanto bene Intel può ottimizzare l'hardware e il software in termini di aumento del numero di unità di esecuzione e come sono esattamente le diverse sezioni collegati insieme sullo stampo.

E anche se il mitico malarkey multi-GPU finisce per essere più di una semplice funzionalità Intel che viene gridata intorno al lancio, ma è troppo costosa e complicata per qualsiasi sviluppatore da implementare effettivamente.

Ci sono alcuni interessanti calcoli matematici sul retro di un tovagliolo TechSpot suggerisce che la scheda Xe 128 soddisferà le prestazioni della GTX 1650, con la GPU Xe 256 situata tra la RTX 2060 e la 2060 Super. La scheda Xe 512 di fascia alta nella sua stima ipotetica si trova in realtà appena sopra la Nvidia RTX 2080 Ti, il che sarebbe un bel risultato. Tutto si basa sulla GPU in esecuzione a 1,7 GHz e sui calcoli TFLOPS di TechSpot che effettivamente trattengono l'acqua e hellip;

Roadmap della grafica Intel Xe

Intel ha introdotto il supporto per l'ombreggiatura a velocità variabile (VRS) nella sua libreria grafica Gen11, il che significa che i giochi costruiti con questo in mente dovrebbero funzionare meglio con la funzione abilitata. Nel test 3DMark VRS sintetico Intel ha promesso un aumento del 40% nei suoi chip Ice Lake con ombreggiatura a velocità variabile abilitata.

Le GPU Intel Xe supporteranno anche Adaptive Sync, quindi i tuoi monitor che supportano FreeSync dovrebbero fornire anche un gioco fluido quando sono collegati a una scheda grafica Xe.

Di recente è stato suggerito che un dirigente Intel. in un evento in Giappone aveva confermato che Intel stava inserendo il supporto del ray tracing nelle sue GPU Xe. Adesso è stato chiarito da Intel come errore di traduzione & hellip; ma in realtà non ha dettagliato se sia vero o meno.

Qualunque cosa accada con il supporto del ray tracing nelle sue nuove schede grafiche Xe, almeno Le CPU Intel ora hanno accesso al ray tracing . Devi solo dare un'occhiata a World of Tanks ora per vedere le ombre con ray tracing che si attivano dalla tua CPU. Forse è solo un peccato che il ray tracing funzioni meglio su chip AMD & hellip;

Anche Intel sta lavorando Prestazioni multi-GPU del veicolo anche per le sue prime schede grafiche discrete, con il potenziale per funzionare con il silicio GPU integrato delle sue CPU per aumentare le prestazioni di gioco. Finora è evidenziato solo nelle patch dei driver Linux, quindi non vi è alcuna garanzia che il lavoro multi-GPU darà i suoi frutti sul lato dei giochi in quanto potrebbe essere limitato ai soli carichi di lavoro di calcolo più semplici.

Ma gli ultimi kit di sviluppo sono stati spediti con 96 EU DG1 e una CPU a otto o sei core senza nome. Se Intel sta cercando di incoraggiare gli sviluppatori a codificare con in mente multi-GPU, forse sta distribuendo le prime CPU Tiger Lake con la grafica del processore Gen12 al loro interno per aiutare l'intero processo & hellip;

GPU Intel Xe DG1 in esecuzione

Quanto costeranno le GPU Intel Xe?

Intel ha dichiarato all'Architecture Day dello scorso dicembre che intendeva fornire GPU Xe in un ampio spettro del settore grafico. Ciò significa passare direttamente dai chip integrati nella CPU, passando per mainstream, entusiasti e fino a data center e schede professionali AI.

Avevamo pensato che Intel avrebbe guidato con le sue GPU discrete per il mercato dei giochi, ma il rapporto sulla data di rilascio di DigiTimes suggerisce che la società sarà più aggressiva di così.

'Invece di mirare esclusivamente al mercato dei giochi', afferma il rapporto, 'Intel è pronta a combinare le nuove GPU con le sue CPU per creare una piattaforma competitiva nel tentativo di perseguire le opportunità di business dal data center, dall'intelligenza artificiale e dalle applicazioni di machine learning e tale mossa dovrebbe influenzare direttamente Nvidia, che ha spinto la sua piattaforma GPU AI nel mercato dei data center, hanno osservato le fonti. '

In una precedente intervista Raja è stato apparentemente citato erroneamente poiché prometteva che la GPU Xe entry-level sarebbe costata $ 200, perché non tutti gli utenti avrebbero acquistato una scheda grafica $ 500 - $ 600. Ma Intel ha dovuto chiarirlo come un errore di traduzione, affermando invece che era solo un esempio di prezzi per GPU discreti entry-level.

Fino a quando non saremo molto più vicini al rilascio, e forse avremo anche un'idea di quali prodotti Intel intende affrontare, non avremo ancora la minima idea di quanto Intel addebiterà per le sue prime schede grafiche Xe. Ma ci si aspetta che ci siano delle novità al CES 2020, e potenzialmente una sorta di Architecture Day Redux all'inizio del 2020 pure.