Jason West e Vince Zampella di Infinity Ward discutono della causa da 1 miliardo di dollari di Activision

infinity ward s jason west

Jason-West-Vince-Zampella

La totale follia della causa contro Jason West e Vince Zampella contro Activision continua senza sosta. I due co-creatori di Call of Duty e gli ex capi di Infinity Ward hanno parlato Game Informer sui loro imbrogli di Activision in corso. O Activinigans, come ci piace chiamarli.



La storia inizia nel marzo 2010, quando West e Zampella sono stati licenziati da Activision per presunta intenzione di avviare un nuovo studio con EA. West e Zampella hanno citato in giudizio, sostenendo che era il modo di Activision di evitare di pagare i diritti d'autore alla coppia. Activision sta contrastando West e Zampella sulla base del fatto che Modern Warfare 3 sarebbe stato migliore - e più redditizio - se fossero stati a bordo.



'Dicono che Modern Warfare 3 sarebbe stato un gioco molto migliore e avrebbe guadagnato 700 milioni di dollari in più per loro e vogliono che lo paghiamo', dice Zampella nell'intervista sorprendentemente di buon umore. “Li abbiamo privati ​​dei nostri servizi licenziandoli e quindi dobbiamo loro dei soldi”, continua West.

Quelle che seguono sono alcune sorprendenti rivelazioni su Activision in una storia di spionaggio aziendale abbastanza buono da alimentare un centinaio di sceneggiature di Hollywood. Come Activision ha promesso a West e Zampella un nuovo IP con il quale avrebbero potuto fare quello che volevano, poi li ha intrattenuti. Come Activision ha tentato di hackerare le e-mail di West e Zampella per 'scavare nella sporcizia'.
Il processo dovrebbe andare avanti il ​​29 maggio, ed è certo che sarà una battaglia in stile David e Golia tra West e Zampella e la gigantesca potenza di Activision. Il suo risultato potrebbe anche avere conseguenze devastanti: West e Zampella hanno potenzialmente il potere di impedire ad Activision di pubblicare un altro titolo di Call of Duty mai più. Il che significherebbe niente Black Ops.