Giochi per PC Dungeons & Dragons

I giochi di ruolo sono stati definiti dai giochi di Dungeons & Dragons: ecco alcuni dei migliori giochi di D&D che mostrano come

d & d-games-neverwinter

Cerchi giochi per PC Dungeons and Dragons? La semplice menzione di Dungeons & Dragons evoca immagini di nerd di tutte le età, che agitano eccitati un pugno a coppa avanti e indietro prima di scatenare una pioggia di dadi sul tavolo della sala da pranzo. Dalla sua apparizione su Futurama alla sua più recente inclusione nella definizione della trama nella serie horror di Netflix, Stranger Things, il seminale gioco di ruolo da tavolo è senza dubbio il più riconoscibile e importante di tutti i giochi di ruolo carta e penna.

Puoi persino interpretare un ufficialeGioco di D&Dmodalità in Divinity: Original Sin 2, quindi ora sembra il momento perfetto per riflettere sull'importanza di questo punto fermo del geekdom e su come ha influenzato i giochi per PC. Quindi esamineremo cinque dei più importanti giochi di Dungeons & Dragons su PC e vedremo come hanno cambiato per sempre il panorama dei giochi, lasciando un'eredità duratura sia ai giocatori che agli sviluppatori.



Cominciamo dall'inizio. Nel 1972, l'appassionato di wargaming Gary Gygax si stava stancando di riunire semplicemente grandi eserciti su un campo di battaglia. Iniziò a giocare con un'idea che era allo stesso tempo più piccola e più grande di quella a cui era abituato chiunque nella comunità dei videogiochi. E se invece di comandare grandi eserciti, ogni giocatore controllasse un singolo eroe potente come un esercito? Nel giro di poche settimane, la prima bozza di quello che sarebbe diventato Dungeons & Dragons era già giocabile e veniva testata dalla famiglia e dagli amici di Gygax.



È questo salto di logica, l'idea che un insieme di valori numerici possa rappresentare la totalità di un personaggio immaginario, che ora costituisce la base di tutti i giochi per computer. Gygax allora non lo sapeva, ma aveva fatto il primo passo verso l'invenzione dei videogiochi moderni. Anche i titoli che sono più o meno lontani dall'ambientazione fantasy tolkieniana di D&D come si può immaginare utilizzano questo concetto molto semplice. Le nostre star dello sport preferite in FIFA e Madden NFL sono poco più che elfi e combattenti moderni, i cui punteggi di forza e intelligenza sono sostituiti da statistiche di passaggi e contrasti.

Nel 1975, D&D era diventato un successo travolgente ed era particolarmente popolare tra gli studenti di informatica in varie università americane. Non passò molto tempo prima che iniziassero a utilizzare il gioco come influenza per la sperimentazione con la programmazione del computer. Molti dei primi tentativi di creareVideogiochi di Dungeons and Dragons, come Dungeon del 1975 e il nome accattivante pedit5 dello stesso anno, sono nati in seno alle istituzioni accademiche americane. Tuttavia, D&D sarebbe rimasto in gran parte un affare da tavolo per tutti gli anni '70 e la maggior parte degli anni '80. Giochi per PC come Ultima e Wizardry sarebbero arrivati, senza dubbio influenzando i manuali e le regole di Gygax, ma è stato solo nel 1988 che il mondo sarebbe stato sottoposto a uno sforzo genuino per mettere l'esperienza di Dungeons & Dragons sui nostri dischi rigidi.



d & d-games-neverwinter

Mai inverno

Innumerevoli iterazioni di Neverwinter hanno portato a uno dei migliori MMO che conosciamo e amiamo oggi. Ospita tutte le amate caratteristiche di un gioco di D&D: classi, incantesimi, abilità e tonnellate di personalizzazione. L'ambientazione fantasy e l'amore riconoscibile per i giochi da tavolo traspare nel mondo di Neverwinter, dalle missioni che puoi intraprendere all'elenco delle espansioni gratuite che hanno accompagnato il gioco nel corso degli anni. C'è unmoltodi nuovi contenuti per i nuovi giocatori.

Gioca a Neverwinter gratuitamente



d & d-games-pool-of-radiance

Pool of Radiance

Pool of Radiance è stato il primo gioco della serie Gold Box, che alla fine sarebbe cresciuto fino a contenere 30 titoli. Fino a quel momento, i tentativi di inserire qualcosa di così complesso come D&D su un computer erano stati accolti con frustrazione e delusione. La potenza di calcolo necessaria per rappresentare correttamente il gioco carta e penna era superiore alla media delle persone. Ora, a patto che tu possa permetterti un enorme 384k di memoria, sei stato in grado di vivere la città di New Phlan e la sua periferia crivellata di mostri in tre dimensioni intere!

Molte cose che ora diamo per scontate come elementi base del genere RPG sono state presentate per la prima volta in Pool of Radiance. O forse più specificamente, si sono riuniti tutti in questo gioco. La possibilità di vagare in un mondo 3D, creare personaggi e equipaggiarli con equipaggiamento, interagire con molti PNG e scegliere come progredire il tuo gruppo, il tutto mentre una vera storia si svolgeva intorno a te, era già stata fatta prima. Ma ora, per la prima volta in assoluto, erano tutti in una partita. Tuttavia c'erano ancora alcune limitazioni. La maggior parte della storia era contenuta nel manuale di istruzioni. In alcuni punti il ​​gioco potrebbe informarti che hai sentito 'Tavern Story 18', che è stato il tuo suggerimento per aprire il libro e goderti un succoso frammento di informazioni. Questo per risparmiare spazio sui dischi, che erano costosi da produrre e dovevano essere riempiti con il gameplay reale.

Il fatto che Pool of Radiance abbia generato così tanti sequel è una testimonianza di quanto fosse grande un affare. Non solo ha finalmente dato ai giocatori di D&D un degno gioco per computer, ma ha introdotto un'intera generazione di giovani giocatori impressionabili per PC alla sensazione da tavolo. Alla fine, ha legittimato i computer domestici come il PC, il Commodore Amiga e l'Apple II come le uniche piattaforme in cui si poteva tirare fuori qualcosa di questa complessità.

d & d-games-neverwinter-nights-1991

Neverwinter Nights (1991)

Da non confondere con l'omonimo CRPG del 2002, Neverwinter Nights ha aperto nuovi orizzonti nell'arena dei giochi di ruolo multiplayer, creando di fatto l'MMO come lo conosciamo oggi.

Nel 1991, Dungeons & Dragons aveva accumulato una discreta collezione di giochi per PC con licenza ufficiale, distribuiti nelle ambientazioni Forgotten Realms, Dragonlance e Savage Frontier. SSI voleva che il loro prossimo titolo aprisse ancora una volta un nuovo terreno e scelse il terreno fertile di, quello che era all'epoca, una nuova cosa chiamata Internet in cui piantare i loro ultimi semi digitali.

Relazionato:Dai un'occhiata al meglio giochi di draghi su PC

Un genere noto come MUD (dungeon multiutente) si era sviluppato quasi parallelamente a quello del gioco di ruolo per PC, con il primo, Colossal Cave Adventure, arrivato nel 1975 più o meno nello stesso periodo di Dungeon e pedit5. I MUD consentivano ai giocatori connessi su una rete locale di esplorare insieme un dungeon generato casualmente, spesso combattendo e scambiando oggetti nel processo. Ma c'era solo un problema, questi giochi erano tutti basati su testo, quindi limitavano i livelli di immersione che i giocatori potevano provare durante l'avventura. Almeno fino a quando Neverwinter Nights è arrivato sulla scena.

Anche se potrebbe essere stato rudimentale, Neverwinter Nights ha dimostrato che esisteva un mercato per gli MMO in abbonamento. In effetti, inizialmente costava fino a $ 8 l'ora per giocare. Ha giocato in modo quasi identico a Pool of Radiance, con l'ovvia aggiunta di più giocatori simultanei. Altre innovazioni includevano una classifica dei migliori combattenti della città e l'introduzione del PC alla città di Neverwinter, che avremmo rivisitato molte altre volte negli anni a venire. Come primo MMO grafico, puoi ringraziare Neverwinter Nights per giochi come Everquest, WoW e Guild Wars. Senza questa unione di D&D e AOL, un intero genere di giochi non esisterebbe.

d & d-games-baldurs-gate

Baldur's Gate

Nel 1995, il mondo dei giochi aveva sperimentato la rivoluzione 3D. I giocatori non volevano più esplorare i mondi da una prospettiva fissa in prima persona e i giochi di D&D avevano un disperato bisogno di una riprogettazione. Allo stesso tempo, tre medici canadesi si erano appena diplomati alla facoltà di medicina in Alberta, Canada e avevano avviato uno studio di sviluppo software, con l'intenzione di realizzare programmi medici per gli ospedali. In modo appropriato, hanno chiamato il loro nuovo studio Bioware. Tuttavia, questi tre amici si sono presto resi conto di aver trovato i loro giochi di D&D molto più stimolanti dei loro dottorati in medicina e hanno prontamente messo gli occhi sul mercato dei giochi per PC. Nel 1996 avevano acquisito una licenza per sviluppare giochi di D&D e avevano scelto la città di Baldur's Gate come ambientazione per il loro nuovo gioco di ruolo.

Mettiti nei panni di un giovane e coraggioso avventuriero. Devi entrare in un tempio per recuperare un corpo per qualcuno, ma ti costerà 2.000 monete d'oro per corrompere le guardie. Fortunatamente, hai già imburrato una delle sacerdotesse restituendole una ciotola che le è stata rubata, così puoi entrare senza litigare o vincere. Qualche istante dopo, stai guardando un padre resuscitare suo figlio e hai fatto una buona svolta a una famiglia. Questo è ciò che Baldur's Gate ha portato al mondo dei giochi per PC, qualcosa che in seguito sarebbe stato definito `` narrativa emergente ''. L'idea che le tue decisioni contano, che i tuoi compagni si preoccupino di ciò che dici e fai e che devi assumerti la responsabilità di come il tuo personaggio interagisce con il mondo.

Sforzandosi di creare un gioco che sembrasse una vera esperienza di D&D, i ragazzi di Bioware hanno inavvertitamente avanzato ancora una volta i giochi per PC e giochi come Mass Effect, Knights of the Old Republic e Pillars of Eternity devono gran parte della loro esistenza a Baldur's Gate. Con il suo uso di una vista isometrica, meccaniche di gruppo strette e tiri di dado visibili, ha stabilito gli standard visivi e meccanici con cui aderiscono ancora oggi i giochi di ruolo acclamati dalla critica. Inoltre, l'Infinity Engine viene ancora utilizzato per realizzare i PRG ora, anche se in una forma più moderna. Icewind Dale, Baldur's Gate II e l'incredibile Planescape: Torment sarebbero presto seguiti, portando queste idee alle loro logiche conclusioni. La fine degli anni '90 è stata davvero un'epoca d'oro per i giochi di D&D su PC.

d & d-games-neverwinter-nights-2002

Neverwinter Nights (2002)

Nel 2002, Bioware era di nuovo lì. La reputazione dello studio per l'innovazione del modo in cui un gioco di ruolo racconta una storia si è praticamente guadagnata in quest'epoca e il loro riavvio del titolo Neverwinter Nights non ha fatto eccezione. In verità, la campagna principale era un po 'poco brillante e retrospettivamente, Neverwinter Nights è un gioco di ruolo decente, anche se leggermente imperfetto. Ciò ha fatto sì che fosse in qualche modo ingiustamente trascurato perché ha portato un'enorme innovazione che merita un posto negli annali della storia dei giochi per PC.

Se Baldur's Gate merita il plauso per aver portato con successo l'esperienza del giocatore di D&D su PC, Neverwinter Nights l'ha estesa al Dungeon Master consentendo letteralmente a chiunque di creare le proprie avventure all'interno del motore del gioco. Inoltre, i giocatori potevano quindi eseguire queste campagne personalizzate, invitando i loro amici a dare una scossa alle loro creazioni. I Dungeon Masters potevano unirsi al gioco come arbitri, emettendo oro e punti esperienza, controllando gli NPC e facendo praticamente tutto ciò che un vero Dungeon Master dovrebbe fare.

Questo nuovo gioco di ruolo apertamente modificabile ha dato origine a innumerevoli modalità di gioco personalizzate, molte delle quali erano effettivamente MMORPG, con le proprie regole, storie e impostazioni. Bioware ha alimentato i tileset della comunità, i modelli di mostri e vari strumenti volti a consentire ai Dungeon Masters di creare scenari sempre più complessi. Alcuni modder hanno persino utilizzato gli strumenti per ricreare le classiche avventure con carta e penna, come l'amatissimo 'Keep on the Borderlands' nientemeno che lo stesso Gary Gygax. Molti giocatori, me compreso, credevano che questa fosse la conclusione logica dei CRPG. Finalmente avevamo preso quello che avevamo sui tavoli della cucina e lo avevamo trasferito sui nostri computer. Ma non eravamo ancora arrivati.

simulatori da tavolo di d & d-games

Simulatori da tavolo moderni

Verso l'inizio degli anni 2000 un atteggiamento ha cominciato a permeare l'industria dei giochi. L'Xbox originale ha attirato per la prima volta molti appassionati di PC verso una console e la PlayStation 2 di Sony ha avuto un successo travolgente. Ad oggi, detiene ancora il titolo di console più venduta di tutti i tempi. Sfortunatamente, questo ha spaventato molti sviluppatori di PC, molti dei quali hanno dichiarato la morte 'inevitabile' dei giochi per PC e hanno spostato l'attenzione sulle console. Questo periodo ha visto molti franchise di D&D fare il salto nell'arena delle console. La maggior parte di questi erano titoli hack-and-slash senza cervello come Baldur's Gate: Dark Alliance e Dungeons & Dragons: Heroes. Giochi divertenti a tutti gli effetti, ma lontani dalla profondità e dalla complessità dei CRPG che ci avevano portato alla fine degli anni '90.

È stato in questa siccità che la comunità dei giochi da tavolo ha iniziato a godere di una rinascita. L'accesso a Internet è diventato lentamente la norma e YouTube è diventato famoso come un modo economico e facile per chiunque di realizzare video. Ciò ha portato molte persone a conoscere per la prima volta i giochi da tavolo e presto hanno iniziato a capire come giocare su Internet. In poco tempo, numerosi giochi e app avevano iniziato a spuntare, ognuno diverso, ma tutti offrivano nuovi modi innovativi per le persone di giocare ai giochi di ruolo da tavolo comodamente da casa.

Dal lancio ufficiale di Fantasy Grounds nel 2009, all'app completamente basata sul web Roll20 nel 2012, al simulatore da tavolo interamente 3D nel 2015, ora ci sono più modi che mai per giocare a Dungeons & Dragons sul tuo PC. Non dobbiamo più fare affidamento sugli sviluppatori per scrivere storie predefinite con AI programmata, possiamo semplicemente caricare una pagina web e lanciarci in una partita di D&D con i nostri migliori amici o un gruppo di perfetti sconosciuti. Inoltre, con titoli come Pillars of Eternity e il recente Torment: Tides of Numenera che mantengono vivo lo spirito dei giochi di D&D degli anni '90, ora viviamo in un'epoca in cui possiamo scegliere di giocare come più ci piace. Non c'è mai stato un momento migliore per lanciare dei dadi, siano essi virtuali o di plastica color ossidiana. Lunga vita a Dungeons & Dragons!