Chance the Rapper prova i rapporti sugli eSport per SNL

chance rapper tries out esports reporting

Chance the Rapper è stato sia l'ospite che l'ospite musicale per l'episodio di Saturday Night Live di questo fine settimana, e in uno schizzo si cimenta con i rapporti sugli eSport e scopre che è un mondo strano e sconosciuto.



L'artista e attivista vincitore del Grammy interpreta un giornalista di nome Lazlo Holmes che normalmente copre i New York Knicks al Madison Square Garden, ma che è costretto a coprire i Campionati mondiali di League of Legends lì quando il solito reporter di eSport non è in grado di partecipare a causa della presa un esame propedeutico all'accettazione universitaria.



Lo schizzo è pieno di molte battute prevedibili 'ew, i nerd sono strani', ma è difficile non amare il palpabile senso di sconcerto di Chance per ciò che sta accadendo nelle clip che ha mostrato dai conduttori di MSG, interpretato dai membri del cast di SNL Mickey Day e Kyle Mooney (che anche abbastanza chiaramente non ha idea di cosa stiano parlando).

'Come ti senti laggiù, Laz?' chiedono a Holmes, che si ferma davanti al palco del torneo.



'Ah, confuso!' lui dice. “Ad essere onesti, quando mi hanno chiesto di coprire la League of Legends, ho pensato che sarebbe stata una partita di basket con le leggende dell'NBA. Questo è & hellip; non quello.'

Ecco lo schizzo completo:

Miniatura di YouTube

'Laz, guidaci nell'ultima partita', suggerisce Mooney.



'Uh, no grazie', dice Holmes. 'No, sto solo giocando. Ci sono dieci tipi nerd seduti al computer con le cuffie accese, mentre 20.000 persone urlano come se stessero guardando i Beatles. Non sapevo che fosse una cosa. '

'Aspetta, Laz, sono sicuro che hai dei pensieri sulla strategia di attacco del Team Echo', suggerisce Mooney.

'Non lo so,' risponde Holmes.

Chance the Rapper ha più familiarità con i videogiochi di quanto il suo sconcertato personaggio di Lazlo Holmes potrebbe suggerire. L'anno scorso, ha soppesato la controversia L'uso di mosse di danza da parte di Fortnite creato e reso popolare da artisti hip-hop, suggerendo che Epic dovrebbe monetizzare e condividere i profitti con i creatori.

Ma potrebbe ancora non voler entrare nel reportage professionale di eSport. Va bene però, perché puoi controllare il nostro nuovo sito gemello Il Loadout per una copertura aggiornata su tutto ciò che accade nel mondo delle competizioni di eSport professionali.