Gli sviluppatori di Borderlands 3 sono sorpresi che giochi come Destiny 'non ci abbiano strappato un po 'di più'.

borderlands 3 devs are surprised that games like destiny haven t cribbed bit more from us

Borderlands 3 Destiny

Borderlands 3 uscirà il mese prossimo, quasi cinque anni dopo l'uscita di The Pre-Sequel - e ben sette anni dopo il precedente ingresso di Gearbox nella serie, Borderlands 2. È molto tempo nell'industria dei giochi, con molti sparatutto simili a Borderlands che uscirà nel periodo lontano dal franchise. Abbiamo parlato con il produttore di Borderlands 3 Chris Brock di come titoli come Destiny e Titanfall lo abbiano influenzato, ma in realtà è più sorpreso che questi giochi 'non ci abbiano strappato un po 'di più'.



Abbiamo parlato con il produttore di Borderlands 3 alla Gamescom dei vari concorrenti di Gearbox: gli sparatutto come Destiny o The Division, o altri sparatutto regolari come Titanfall o Apex Legends. Brock conferma che 'ci sono cose che abbiamo imparato da quei giochi', specificando che Gearbox doveva 'capire cosa stanno facendo, cosa funziona e cosa non funziona' prima che il team potesse iniziare a 'capire cosa siamo, sentirsi a proprio agio con il gioco che abbiamo realizzato ”.



Le caratteristiche che i giocatori guardano più da vicino ora, come i contenuti di fine gioco, sono punti che Brock considera 'qualcosa di cui dovremmo essere assolutamente consapevoli'. Indica in particolare Titanfall e Destiny come dotati di 'meccaniche di tiro meravigliose' e come, con Borderlands 3, Gearbox doveva mirare ad essere almeno all'altezza di quei due. 'Non vogliamo avere un miliardo di pistole e se la cavano male.'

Tuttavia, mentre Brock era felice di notare le varie influenze su Borderlands 3, era più scioccato dal fatto che quei giochi non fossero stati influenzati più dalla serie Borderlands stessa. 'Ci sono volte in cui mi sono chiesto perché alcuni di quegli altri giochi non ci hanno strappato un po 'di più', dice.



Miniatura di YouTube

'Per me è davvero molto importante che ho sparato, ho ucciso quel nemico, ha lasciato cadere il bottino, è laggiù, posso guardare quel bottino e vedere di cosa si tratta, raccoglierlo e usarlo. Sembra che se sei un gioco basato sul bottino, è molto importante '.

Brock parla anche delle missioni in altri giochi e crede che Borderlands abbia spesso missioni più fantasiose, con le quali apparentemente i giocatori sono d'accordo. 'Continuiamo a sentire persone che dicono 'ci piacciono queste missioni uniche e su misura che sono bizzarre e strane, e una tantum e strane'. E ci piace realizzarli. È meno sistemico, è più difficile crearne molti, ma ne vale la pena. '

Borderlands 3 uscirà il 13 settembre e il tempo dirà se altri giochi ne ruberanno di più questa volta.