Analisi delle prestazioni di Assassin's Creed Origins per PC: un porting forte come le piramidi

assassin s creed origins pc performance review

Assassino

Il 2017 segna il ritorno delle lame nascoste e delle tuniche con cappuccio grazie al lancio di Assassin's Creed Origins, e ragazzi, è un grande evento. Il gioco presenta una ricreazione di enormi sezioni dell'antico Egitto, il primo periodo di tempo che Ubisoft abbia mai visitato con la serie. Ma la versione PC del gioco è una reliquia del passato o un capolavoro lungimirante? Questo è ciò che siamo qui per scoprire nella nostra recensione sulle prestazioni per PC di Assassin's Creed Origins.



Scopri cosa pensiamo del gioco nel nostro Recensione di Assassin's Creed Origins per PC .



Le nostre valutazioni delle prestazioni sono scritte per offrirti il ​​quadro più ampio possibile, concentrandoti su hardware simile a quello che la maggior parte dei giocatori ha installato nelle proprie macchine. Testiamo il gioco su tutte le impostazioni grafiche utilizzando un sistema i5 con 8 GB di RAM e cerchiamo di raggiungere i 60 fps con quattro delle schede grafiche più popolari. Anche se il tuo PC non è identico alle nostre configurazioni di prova, dovresti comunque essere in grado di stimare i livelli di prestazioni che puoi aspettarti dalla tua macchina.

Opzioni grafiche

( immagine più grande )



L'ultimo gioco Ubisoft che ho recensito è stato Ghost Recon Wildlands, e all'epoca l'ho lodato per avere il miglior menu di configurazione grafica che avessi visto in un gioco . È quindi un piacere scoprire che Assassin's Creed Origins segue l'esempio con immagini dimostrative che mostrano le sue numerose e varie impostazioni grafiche. È un'immagine più piccola di quella in Wildlands, il che è un po 'un peccato, ma rimane altrettanto utile. Origins offre anche una suite di opzioni che continua a dimostrare che Ubisoft è il miglior editore tripla A quando si tratta di maneggiare il PC con cura.

Il menu grafico presenta 17 opzioni suddivise in quattro sezioni: generale, ambiente, caratteri e postprocessing. Tra questi troverai impostazioni classiche come texture, ambiente e dettagli del terreno, occlusione ambientale, anti-aliasing e ombre, oltre a quelle più insolite come la qualità adattiva. Quest'ultimo altera la qualità dell'immagine al volo per aiutare a mantenere il gioco a un frame rate specifico, aumentando e abbassando le impostazioni secondo necessità. Questa è essenzialmente la tecnologia che consente a Xbox One X di funzionare a 4K. Ovviamente, se hai un PC decente, vorrai spegnerlo, ma per quelli con una macchina leggermente meno grintosa è una funzione utile da avere a disposizione.

A differenza di Ghost Recon Wildlands, non ci sono opzioni alternative per le tecnologie di anti-aliasing e di occlusione ambientale che puoi utilizzare. Con questo in mente, non è irragionevole supporre che l'SSBC su misura di Ubisoft sia in gioco, insieme a Temporal AA, piuttosto che HBAO + e FXAA.



Nella categoria 'piacevoli sorprese' troverai un eccellente strumento di benchmark che riporta i dati di FPS, CPU e GPU e assegna un punteggio al menu dei risultati per aiutarti a prendere decisioni sagge di configurazione. Un cursore FOV ti consente di espandere il tuo campo visivo nel gioco (insolito per un gioco in terza persona) e un modificatore di risoluzione ti consente di rendere il gioco a risoluzioni più elevate di quelle supportate dal tuo monitor per un'immagine ancora più fine. Le cose migliori, tuttavia, possono essere trovate sotto controllo: Origins supporta l'eye-tracking. Conosco letteralmente una persona che possiede hardware per il tracciamento degli occhi, ma è bello sapere che è ben soddisfatto. Per quelli di noi con i gusti meno influenzati da Star Trek, anche mouse + tastiera e controller sono completamente supportati.

Analisi grafica

Testato su un Intel i7 3770k a 3,2 GHz, 16 GB di RAM, Nvidia GTX 1070, Windows 10

Per la nostra analisi grafica confrontiamo gli screenshot presi sui quattro preset standard di ultra, alto, medio e basso. Assassin's Creed Origins ha anche preset molto alti e molto bassi, che offrono un piccolo controllo extra senza immergersi nei dettagli granulari. Come con molti giochi moderni, sarà necessario riavviare il gioco se si apportano modifiche grafiche.

Altissimo

( immagine più grande )

Come puoi vedere nello screenshot qui sopra, Assassin's Creed Origins è uno di quei giochi che è un vero storditore se guardato in modo olistico, ma concentrati su elementi specifici e puoi iniziare a scegliere i difetti. Gli NPC sono piuttosto semplici e c'è qualcosa di leggermentespentodel terreno, ma non si può negare che è un mondo bellissimo e incredibilmente dettagliato. Dai un'occhiata alla tassellatura su quel pavimento a mosaico, alle trame di quella statua di marmo e al vibrante calore dei colori: l'Antico Egitto di Ubisoft è un bel posto dove stare, specialmente con impostazioni Ultra High.

Su una scheda grafica Nvidia GTX 1070 piuttosto gustosa, lo strumento di benchmark Origins riporta una media di 62 fps a 1080p, una cifra che concorda con i nostri test di benchmark in-game. Vale la pena notare che quel frame rate è una media del gioco come intera esperienza; scoprirai che le prestazioni dipendono molto da dove ti trovi nel mondo. Il frame rate può scendere fino a circa 50 fps nelle città densamente popolate, mentre le aree rurali della giungla si attestano a circa 70 fps.

Il nostro PC di prova di fascia media, armato con una CPU i5 6500, 8 GB di RAM e una GTX 1060, ha una media di 53 fps. Potrebbe essere inferiore a 60, ma non è una grande sorpresa considerando la densità di dettagli nel mondo. E ricorda: è comunque migliore delle prestazioni della console, sia in termini di frame rateefedeltà visiva.

Alto

( immagine più grande )

Ci sono solo pochi elementi minori che fungono da prova del fatto che High è un downgrade dalle impostazioni Ultra. Il fogliame distante è meno dettagliato, appare più come un mazzo di verde rispetto alle singole foglie. Anche lo striscione bianco appeso appena al centro sembra aver perso alcuni dettagli. D'altra parte, i geroglifici sul pilastro appaiono più puliti con l'impostazione alta, che appare a causa della mancanza di opacità della polvere, suggerendo che gli effetti meteorologici speciali sono stati attenuati. A parte queste modifiche, tuttavia, ti sarà difficile trovare qualcosa da ridire su queste impostazioni. Rimane davvero un bel gioco.

La GTX 1070 ha una media di 69 fps, con scene di città che raggiungono la metà degli anni '50 e quelle rurali che raggiungono la metà degli anni '70. Questa è una prestazione abbastanza decente per un gioco open-world così impegnato come questo, con pochi sacrifici fatti. Su una GTX 1060, aspettati una media di circa 64 fps.

medio

( immagine più grande )

Il calo al livello medio avviene grazie a una simile riduzione di scala della qualità. Questa volta noterai una mancanza di ombre con piccoli dettagli; i cordoli dietro Bayek, ad esempio, hanno un'ombreggiatura molto piatta. Oltre a ciò, si tratta in gran parte di una riduzione della risoluzione delle texture e dei dettagli. Noterai che il marmo scheggiato sulla base circolare della statua non appare così nitido e il pavimento a mosaico appare un po 'sfocato in alcuni punti. La definizione tra ciascuna delle pietre non è così pulita su media.

Sfortunatamente, tali sacrifici fanno poco per aiutare le prestazioni. Lo strumento di benchmark riporta una media di 69 fps utilizzando una GTX 1070, esattamente la stessa delle impostazioni alte. Le aree rurali comprimono un paio di fotogrammi in più, ma le scene frenetiche della città rimangono negli anni '50. Su questa GPU, la mancanza di differenze semplicemente non vale il calo di qualità. Lo stesso consiglio vale anche per la GTX 1060, che raggiunge una media di 66 fps.

Basso

( immagine più grande )

Per vedere Origins nella sua forma più elementare (beh, quasi: c'è un'impostazione sotto questa), usa il preset basso. Come puoi vedere, rimuove molti degli effetti che rendono l'Egitto un aspetto speciale. È scomparsa la lucente luce dorata, sostituita da ombreggiature piatte che fanno sì che tutto si fonda l'uno con l'altro. Una mancanza di tassellatura rende il pavimento un pasticcio macchiato piuttosto che singoli pezzi di pietra e l'anti-aliasing ridotto conferisce a tutto un bordo tagliente indesiderato. Anche Bayek, che per quanto si è comportato abbastanza bene con ogni livello ridotto, ha perso la sua bellezza.

Come con le preimpostazioni precedenti, la riduzione della qualità non porta effettivamente a un enorme aumento delle prestazioni. Lo strumento di benchmark legge una media di 75 fps con una GTX 1070, che è di soli 13 fotogrammi in più rispetto all'ultra. L'esplorazione della città si assesta intorno agli anni '60, mentre le zone rurali raggiungono i limiti degli anni '80. Non è il vero balzo in avanti che speri, anche se in qualche modo comprensibile considerando la profondità delle risorse e dei dettagli in questo frenetico mondo aperto. Se utilizzi una GTX 1060, aspettati una media di 68 fps.

Benchmark delle prestazioni

Per vedere come si comporta Assassin's Creed Origins su hardware diverso, abbiamo testato il gioco su quattro diverse schede grafiche: due di Nvidia e due di AMD. Abbiamo campionato sia l'attuale che l'ultima generazione di GPU per offrire le informazioni più utili.

Tutte e quattro le carte vengono testate sull'ultra preset del gioco, che aumenta ogni opzione di texture più in alto possibile. Per il test, utilizziamo lo strumento di benchmarking personalizzato di Origins e i risultati vengono quindi verificati eseguendo una riproduzione in-game.

Nel grafico sotto puoi vedere come si comportano tutte e quattro le carte.

Come noterai immediatamente, nessuna delle nostre schede di prova di fascia media riesce a raggiungere i 60 fps con impostazioni ultra. Non è sorprendente; i giochi open-world sono notoriamente esigenti a causa delle loro dimensioni e dell'enorme numero di risorse che popolano i loro ambienti. Assassin's Creed Origins presenta uno dei mondi densamente dettagliati, se non il più dettagliato mai realizzato. E non stiamo semplicemente parlando di texture: effetti ambientali come polvere, nuvole volumetriche, nebbia e illuminazione significano che Origins non solo ha un bell'aspetto con impostazioni ultra, ma richiede anche gran parte della tua GPU.

Vale anche la pena ricordare che molta attenzione è stata posta su Xbox One X durante la campagna pubblicitaria di Origins. Il gioco sembra come se fosse stato sviluppato pensando alla potenza extra, e questo significa che l'hardware più vecchio o di fascia bassa viene lasciato indietro. L'effettiva qualità di costruzione di questa versione per PC è davvero molto buona, ma chiunque abbia un impianto economico semplicemente non otterrà prestazioni eccezionali.

Come eseguire Assassin's Creed Origins a 60 fps

Giocare ad Assassin's Creed Origins con impostazioni ultra con le nostre schede di prova potrebbe non portare a 60 fps piacevoli e fluidi, ma ciò non significa che lo standard d'oro non sia raggiungibile. In questa sezione, esaminiamo tutte le opzioni grafiche su ciascuna delle nostre quattro GPU di test per scoprire come eseguire Origins a una media di 60 fps. Tieni presente che questa è una media: come accennato in precedenza, gli ambienti urbani sono più faticosi delle aree rurali, quindi aspettati di vedere il tuo frame rate rimbalzare sopra e sotto i 60 fps a seconda di dove stai esplorando.

Nvidia GTX 970

( immagine più grande )

Per 60 fps su una GTX 970, devi prima disattivare una delle funzioni più assetate di Origins: le nuvole volumetriche. Questi sono bellissimi e creano degli incredibili skybox, ma se siamo veramente onesti sono abbastanza superflui. Imposta i riflessi di nebbia, acqua e spazio sullo schermo su medio e tutto il resto su alto e dovresti essere in grado di raggiungere i 60 fps senza rovinare troppo la bellezza dell'antico Egitto.

Nvidia GTX 1060

( immagine più grande )

La potenza extra della GTX 1060 rispetto alla 970 ti consentirà di utilizzare semplicemente il preset alto, il che significa che otterrai tutti quei bellissimi effetti meteorologici pur raggiungendo una media di 60 fps.

AMD Radeon R9 380

( immagine più grande )

Sfortunatamente, per gli utenti di R9 380, semplicemente non c'è modo di far raggiungere alla scheda i 60fps. Il massimo che otterrai è 52 fps utilizzando il preset molto basso. Origins semplicemente non è adatto alla scheda di fascia media 2015 di AMD.

AMD Radeon RX 470

( immagine più grande )

Se stai usando un RX 470, ti troverai in una posizione simile a 380 utenti. Sebbene la 470 possa essere una carta più recente, semplicemente non è abbastanza potente da supportare il mondo di Origins. Impostazioni molto basse garantiranno che il gioco sia riproducibile, ma una media di 55 fps è il massimo che puoi sperare.

Conclusione

Ubisoft ha prodotto un gioco per PC davvero eccezionale per la terza volta nel 2017. È anche molto chiaramente un gioco per il qui e ora: chiunque abbia hardware non della generazione attuale probabilmente scoprirà che non può giocare al gioco guardando al meglio. Schede meno potenti possono certamente supportare il gioco, ma la densità dell'enorme ricreazione dell'Egitto di Ubisoft significa che le prestazioni non sono mai fuori dal mondo.

Vorrei che il ridimensionamento fosse più efficace, ma sfortunatamente arriva un punto in cui il vecchio hardware smette di essere in grado di tenere il passo con i progressi grafici. Dato che Origins è stato progettato pensando a Xbox One X e PS4 Pro, probabilmente segnala un cambiamento nel design del gioco nel suo insieme verso un futuro più intenso. Non sorprenderti se schede come la R9 380 semplicemente non riescono a tenere il passo entro la fine del 2018.

Sebbene possa essere impegnativo, Origins non è certamente sciatto. Una miriade di ottime opzioni incentrate sul PC dimostra che si tratta di una versione per PC realizzata con cura e attenzione, e lo strumento di benchmarking è eccezionalmente trasparente con i suoi risultati: vedrai ogni punto basso chiaramente come quelli alti. Pertanto, se hai il rig per supportarlo, vorrai assolutamente giocare a Origins su PC. Per chiunque abbia una macchina più modesta, potresti essere in grado di eguagliare le prestazioni delle console standard, ma battere quelle nuove macchine 4K sarà oltre la tua portata.

Assassino